Cartolina. Il valore delle idee

Qualora servissero conferme della graduale smaterializzazione delle nostre economie, probabile premessa di tutto il resto, basta osservare l’andamento del peso specifico dei diritti di proprietà intellettuale negli accordi commerciali nell’ultimo quarto di secolo. Negli anni ’90 se ne parlava poco e niente. Oggi sono una parte determinante di questi accordi. In un futuro prossimo è facile immaginare che saranno i protagonisti assoluti. Il valore delle idee, espressione vagamente romantica nel XX secolo, quello dell’acciaio e della fabbrica pesante, tende ad essere l’unico di peso nel XXI, quando ormai tutto si misura col metro dell’effimero. Sicché l’economia diventerà virtuale come le persone, ormai trasformate in user. E la proprietà intellettuale smaterializzerà il valore. Fino a farlo sparire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.