Cartolina: La solitudine dei francesi


Le case si sono svuotate in Francia. In poco più di mezzo secolo i single, come si chiamano oggi coloro che vivono da soli, che erano uno su cinque nel ’62, sono diventati più di uno su tre . Oggi le famiglie francesi composte al massimo da due persone sono il 67,6% del totale, e parliamo della Francia, ossia uno dei paesi a demografia più favorevole. Ciò non ha impedito il declino delle famiglie numerose. Il progresso, che oggi si misura anche nella quantità di metri quadri a disposizione di ognuno, ha aumentato il numero delle abitazioni e perciò le opportunità di occuparle. Ciò che una volta era normale – ad esempio tenere in casa i vecchi genitori – oggi non lo è più. I vecchi stanno da soli, e chi può si paga una badante, mentre i figli diminuiscono. La nostra ricchezza nutre molte solitudini e se ne compiace, ritenendole l’espressione di una libertà finalmente compiuta. Solo di tanto in tanto, quando i nostri passi risuonano falsi lungo i corridoi di abitazioni più o meno grandi e vuote, ci consentiamo il lusso di un dubbio. Ma lo obliteriamo subito. Accendiamo la tv.

Annunci

  1. amleta

    Che tristezza! Ma non penso che in Italia finirà diversamente. IN molte città ci sono già molte persone che vivono da sole. Poi comunque il motivo è anche economico, adesso per campare una famiglia e dei figli ci vogliono due buoni stipendi e quindi i giovani che sono senza lavoro come fanno a metter su famiglia? Hanno fatto di tutto per distruggere il futuro del lavoro fisso e questo è il risultato della flessibilità.

    Mi piace

    • Maurizio Sgroi

      salve,
      in Italia stiamo pure peggio, temo. I nostri tassi di natalità sono più bassi di quelli francesi, per cominciare, e temo anche le nostre opportunità. E’ vero, come dice che le questioni economiche impattano sulle scelte di vita, ma temo ci sia anche dell’altro, dietro questo cupio dissolvi delle nostre società. Il fatto che se ne parli poco, temo ne sia una amara dimostrazione.
      Grazie per il commento.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...