La tiepida primavera dell’economia italiana


Viviamo, noi italiani, questa costante sensazione di precipizio. Il dover ogni giorno scalare ripidi appuntiti solo per trovarci arrampicati col fiatone lungo terrazze che affacciano sull’abisso, dove risuonano le voci che abbiamo imparato a riconoscere non appena iniziamo la vita pubblica. Voci che raccontano storie assai poco edificanti di inefficienza, corruzioni, spreco di risorse e di talenti, con la politica a condire di malversazione ogni autentico slancio di purezza che nasca dal cuore di un popolo che lentamente ha smesso di credere in se stesso, perché ama raffigurarsi assai peggio di quello che è, un po’ per vezzo, un po’ per abitudine, un po’ per colpa di una storia che ha tradito se stessa. Senonché, aldilà delle esagerazioni, che nutrono narrazioni giornalistiche e intellettuali grottesche, dove c’è spazio solo per le varie Gomorra della nostra società e mai per il talento e la capacità di stupire che ancora allignano fra noi, l’Italia comunque cova grandi inquietudini che derivano da scelte scellerate del passato che oggi domandano di essere ripagate. Sicché la tiepida primavera della nostra economia, che l’ultimo bollettino della Banca d’Italia fotografa in tutta la sua complessa articolazione, s’incrocia con uno dei vari approfondimenti che gli organismi internazionali ci dedicano – in questo caso Ocse – che racconta del triste primato della nostra senescenza sociale, che cova diseguaglianze crescenti, destinate a popolare di anziani poverissimi – i giovani di oggi – l’Italia di domani. La tiepida primavera italiana annuncia un inverno a venire freddo per molta parte della popolazione, atteso che gli anziani saranno sempre più numerosi.

Il resto dell’articolo è disponibile su Crusoe, una newsletter che si può leggere solo abbonandosi. Tutte le informazioni le trovi qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...