Cronicario. 2050: l’alba dei vivi dementi


Proverbio del 18 febbraio Nessuno ha più bisogno di un sorriso di chi non ha nulla

Numero del giorno: 35.000 Esuberi in Usa e Ue decisi da HSBC

Ora non so voi, ma io nel 2050 ci sono buone possibilità che sia passato a miglior vita (tié), il che mi rende tristissimo considerando che mi perderò uno degli spettacoli più divertenti del millennio.

Con la differenza che nel 2050 saranno vivi. Rincoglioniti ma vivi. Quasi me l’auguro di essere dipartito, per allora, visto che le situazioni di incerta esistenza mi hanno sempre fatto paura e c’è una certa associazione che preconizza che nel 2050 – ed ecco il punto – ci saranno 19 milioni casi censiti di demenza nell’Ue. Il doppio di adesso.

Quindi se già oggi vi sembra di essere circondati, assediati, senza scampo, fatevene una ragione. Domani sarà peggio.

A domani.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.