Cartolina. Fuori servizio

A guardare i grafici dell’Ocse viene da pensare che il peggio sia passato. Il lungo inverno dell’economia pandemica mostra segni di primavera. Il commercio torna a fare capolino sopra lo zero, il traffico dei container sembra tornato alla normalità e pure le spedizioni aeree rialzano la testa. Fioriscono le prime speranze di normalità, ma non per tutti. Le esportazioni di servizi sono ancora congelate. I servizi, d’altronde, sono il settore che più degli altri ha patito per i vari lockdown e che ancora oggi fatica a immaginarsi una prospettiva di normalità. Serviranno i vaccini, e via dicendo. E’ il prezzo che paghiamo alla modernità delle nostre economie, sempre più dematerializzate. Il progresso è bellissimo. Ma costa caro quando è fuori servizio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.