Cartolina. Eccessi liquidi

Per ragioni che sfuggono alla comprensione di molti, ma non degli addetti ai lavori, le banche italiane tengono fermi 400 miliardi di euro nei loro conti accesi presso la Banca d’Italia, che custodiscono amorevolmente le loro riserve. Si chiama liquidità in eccesso, nel senso che è molto più di quella che servirebbe, a norma di regolamenti. Per giunta è un eccesso crescente, visto che questa somma è aumentata di 95 miliardi rispetto a marzo scorso. E poiché superati i 112 miliardi l’eccesso ha un costo, ecco che le banche hanno speso 280 milioni per i loro eccessi nel 2020 e altri 1,1 miliardi di euro per quelli dei primi 11 mesi del 2021. Gli eccessi si pagano sempre. Quelli inspiegabili più degli altri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.