Etichettato: longevità e istruzione

Cartolina. Il laureato longevo


Alcuni studiosi americani hanno osservato che i cittadini con studi superiori tendono ad avere tassi mortalità inferiori a quelli meno istruiti. Magari parlare di correlazione è esagerato, però la statistica lascia immaginare che faticare sui libri allunghi la vita almeno quanto scansarli la accorci. Forse avrà a che fare con l’elevazione spirituale che l’istruzione ci regala, alleviando le pene del corpo. O, più prosaicamente, col fatto che i più istruiti tendono a guadagnare di più, se trovano lavoro. Che sia il denaro l’autentico elisir di lunga vita lo faceva già sospettare la storia. E il fatto che la cronaca lo confermi aggiunge un potente incentivo al desiderio del mitico “pezzo di carta”. Perciò studiate. Male che vada sarete disoccupati, ma longevi.