Etichettato: 4 o 2.04

Cronicario: 2,40 e 2,04 incontrano 2,8 e 3,4


Proverbio del 13 dicembre Un libro va masticato per estrarne il succo

Numero del giorno: 28.000 Italiani laureati emigrati all’estero nel 2017 (+4% sul 2016)

Non so a voi ma a me il gioco delle tre cifre – 2,04 di deficit invece del 2,4 promesso dal governo del cambiamento – versione fiscale del gioco delle tre carte mi ha mandato in visibilio. C’è del genio sui colli della politica, che con grande sprezzo del ridicolo obbliga i giornali italiani a parlare del 2,04 di deficit come se fosse una cosa seria.

Quando tutta una società parla seriamente del ridicolo è chiaro che il vostro Cronicario, grande studioso della declinazione comica della realtà, diventa una cosa seria. E quindi molto seriamente vi dico che non c’è solo il governo del cambiamento, da oggi governo dell’anagramma (che comunque è un cambiamento eh), che innova il senso del ridicolo, ma anche certi fighetti d’oltralpe, e stendiamo un velo pietoso su quelli Oltremanica.

La storia la sapete. C’è una marmaglia col gilet giallo che costringe un pettinatissimo presidente ad aprire i cordoni della borsa e sganciare 10 miliardi sul popolo assetato di benzina. Così il 2,8 di deficit sul pil promesso pochi mesi fa ai maestrini brussellesi per il 2019 diventa d’improvviso il 3,4. Proprio oggi uno di questi maestrini, per puro incidente gallo come il galletto spiumato che presiede la Francia, dice che vabbé, se po’ ffa, purché lo sforamento sia “il più limitato possibile”.

I più crudeli ricorderanno che la Francia ha alle spalle un decennio di sforamenti e appena un semestre di deficit sotto il mitologico 3%. Ma questi dettagli seri sono fuori contesto quando governa il ridicolo. Quanto 2,40 e 2,04 incontrano 2,8 e 3,4 tutto ciò che ne viene fuori è una grossa risata. Che ci seppellirà.

A domani.

Annunci