Riparte il blog. Dite la vostra su Tedioevo


Domani TheWalkingDebt riprenderà il suo consueto discorso economico-sociale sul debito interrotto durante le feste natalizie, durante le quali ci siamo intrattenuti con Tedioevo, lo strano libro a puntate che molti di voi hanno letto o stanno leggendo e che ha impegnato gran parte delle mie riflessioni in queste lunghe settimane di pausa.

Al termine di questo esperimento, che spero abbia incontrato il vostro gradimento pur trattando di temi apparentemente lontani dalla vocazione di questo blog, mi sembra giusto dare a chi lo voglia la possibilità di esprimere una sua opinione sul libro, e insieme farmi sapere se giudica opportuno e utile trasformarlo in un altro freebook, sul modello di quanto ho fatto quest’estate con la prima stagione del blog.

A proposito, ad oggi oltre 550 persone hanno visionato la pagina di download del freebook da quando è on line e lo hanno presumibilmente scaricato e continuano a farlo anche mentre scrivo. La qualcosa mi allieta, non tanto perché soddisfi la mia vanità, che è davvero poca cosa, ma perché mi fa coltivare la speranza di esservi stato di una qualche utilità, che poi è lo scopo di questo blog.

Incorporato in questo articolo, perciò, troverete un breve sondaggio su Tedioevo. Poche domande, giusto per capire se il libro valesse la fatica e se desiderate che diventi o no un freebook.

La vostra opinione è preziosa, quindi vi sarò grato se poteste dedicarci un paio di minuti del vostro tempo.

In ogni caso, grazie per l’attenzione.

Annunci

  1. legione del sole

    Tedioevo dovrebbe diventare un libro cartaceo…anzi, ogni suo capitolo dovrebbe essere sviluppato e diventare un prezioso libro.
    Opinione personale di Cyrus che apprezza in modo particolare questi argomenti, ma che sta diventando un pochino consapevole anche di economia grazie al blog.
    Buone cose,
    Legsol

    Mi piace

  2. Stefano

    Io sono abbastanza sconvolto dall’incredibile mole di lavoro di qualità che viene prodotta da questo blog. Non capisco come ti riesca: forse siete in tanti e vi firmate uno, come Omero. Usare massicciamente i dati economici è fondamentale in un paese come il nostro, dove si straparla platonicamente dicendo magari cose all’apparenza strutturate, ma che sono invece spesso facilmente smentibili da un paio di numeretti.
    Tedioevo non l’ho ancora affrontato ma lo farò senz’altro.
    Complimenti e speriamo un giorno di trovarti in libreria.

    Mi piace

    • Maurizio Sgroi

      salve,
      mi piacerebbero fossimo in tanti, ma purtroppo sono un folle solitario che si mangia le ore di sonno per alimentare questo blog. dalla mia ho un certo mestiere, una certa velocità (di lettura e scrittura) e tanta buona volontà. finché mi regge il fisico continuo. poi si vedrà 🙂
      in libreria non credo che ci arriverò. non ho i numeri per il grande pubblico, né la volontà/capacità di convincere un editore a pubblicarmi. inoltre, mischiare il denaro a questo lavoro finirebbe con lo svilirlo. questo blog è costruito nella logica del dono, della quale credo ci sia un gran bisogno nel nostro tempo, e credo che vada bene così. ai lettori chiedo solo di aiutarmi con la loro attenzione e i loro spunti. poi ognuno può contribuire: traducendo in altre lingue, proponendo e scrivendo approfondimenti, semplicemente aiutando a far circolare il blog, se si ritiene utile. sempre nella logica di fare qualcosa per gli altri, non per sé.
      grazie per il commento e gli apprezzamenti

      Mi piace

      • Legionedelsole

        Non e’ che non hai i numeri…non riesci a vederli!
        Secondo noi potresti trovare delle formule di narrativa che mieterebbero eclatanti successi…
        L’ispirazione arriverà, vedrai.
        Buone cose,
        Legsol

        Mi piace

  3. jackthefelix73

    Ho letto quasi interamente Tedioevo, mi propongo di terminarlo perchè è davvero affascinante. Mi affascina la cultura a 360° che traspare dalle sue pagine e che ti penetra. Una cultura a 360°, filosofica, storica, economica e letteraria, come si trova pochissimo sul web e nella vita di tutti i giorni. Un progetto ambizioso e ben sviluppato, non facile per chi come me non ha neppure un briciolo di cotanta cultura e che meriterebbe davvero un piccolo libro accessibile a tutti (non per forza gratuito sia chiaro). Una volta terminata la lettura mi esprimerò ancor più compiutamente, per il momento ringrazio davvero di cuore

    Mi piace

    • Maurizio Sgroi

      salve,
      lei è troppo buono: non sono così colto, sono solo un modesto divoratore di libri, e nel tempo finisce che le briciole ti rimangono addosso. sono lieto che tanto racimolare abbia incontrato il suo interesse.
      grazie per il commento.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...