Cronicario: Raddrizzare il Pil per decreto? Fatto


Proverbio del 5 aprile I complimenti si annusano ma non si ingoiano

Numero del giorno: 3.000.000 Domini italiani iscritti nell’anagrafe di registro.it

Volevate la crescita per decreto, eccola qua. Non si dica che il governo del cambiamento non cambi le cose.

Infatti per rassicurare noi tutti, stressati dal rischio crescita zero, che evoca pericolose alopecie fiscali, si è fatto subito avanti Vicepremier Due (o uno se preferite) che sempre con la grande pazienza da leader che lo caratterizza ha spiegato che “il decreto crescita ci permette di disegnare una nuova traiettoria di proiezione per il Pil e queste proiezioni le conoscerete nel Def”.

Basta un decreto, et voilà: che ci voleva? In attesa che accada ‘sto miracolo, contentiamoci di conoscere un altro pensiero illuminato, direttamente dal nostro avvocato del popolo: “Nel secondo semestre ci aspettiamo una crescita più robusta. Quando sarà posta fine alla guerra dei dazi il quadro economico internazionale cambierà, potrebbe essere la svolta da un momento all’altro”.

L’avete capito vero? E’ venerdì.

Buon week end.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.