Cartolina. Volare no no


Niente come il viaggio aereo racconta l’epopea della democratizzazione della ricchezza e del tempo libero che ha ritmato i migliori anni della nostra vita. Se partire è un po’ morire, come dice il proverbio, volare è un po’ sognare, pure se dalla ridotta di un finestrino in classe economica di una compagnia low cost. Oggi che il biglietto aereo è tornato esclusiva di pochi – non tanto per deficit di pecunia quanto di agibilità – queste compagnie somigliano a eremi di montagna: luoghi da sogno ma deserti. Bisogna pur credere che tutto tornerà come prima. E soprattutto che resistano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.