Cronicario: Il bau bau francese e l’uscita dall’Europaleague


Proverbio del 6 febbraio Quelli che smettono di sognare sono perduti

Numero del giorno: 2,5% Tasso mensile d’inflazione in Turchia a gennaio

Io però ve l’avevo detto già a novembre che dopo l’uomo nero americano arrivava la donna nera francese. E dico nera non per le sue appartenenze, che saranno pure fatti suoi, e tantomeno per il colore, che mai mi permetterei. Ma per il fatto che la donna nera fa paura: sarà il nuovo bau bau dell’inverno/primavera del cronicario globale. Come chi? Eddai: questa.

lepen

Rassicurante no? Anche se questa mi piace di più.

lepen

Una donna affettuosa, mi figuro. Per questo ci rimango male quando a Lione ieri pomeriggio ha cominciato a sbraitare con la sua bella voce da baritono che una volta presidente porterà la Francia fuori dall’euro, fuori dall’Ue, fuori dalla Nato.

fuori2

E l’Europaleague? Mi chiedo: lì la Francia non tocca mai palla…e non vince praticamente mai quindi forse uscire è la soluzione migliore. Ma purtroppo quella mi parla dei musulmani e di altre cose noiose come la finanza e l’economia mondializzata, che certo non piace alle brave persone che abitano sulla Luna. E la conseguenza di tutti questi bau bau è questa.

lepen-risk

A proposito, vorrei contribuire al dibattito sull’etnicità che così tanto preoccupa la donna nera di Francia, segnalandole un pregevole studio della Fed che mostra i gap di reddito fra le varie etnie che vivono negli Usa.

fed-razze

Come vedete il vero attentato alla supremazia (economica) dei bianchi arriva dagli asiatici. I maomettani non sono neanche censiti.

kungfu

Mi attardo ancora un po’ in Europa – a breve chissà a quante velocità – per raccontarvi degli ultimi dati sulla Germania che marcia come al solito alla velocità più alta, con salari reali in crescita dell’1,8% nel 2016 mentre gli ordini del settore manifatturiero sono cresciuti del 5,2% a dicembre. A Mister T, che ha già speso parole dolci verso la Germania, verrà un attacco di bile, immagino. E chissà a quanti altri. Ma ricordate che l’invidia non è un buon viatico per la serenità.

statesereni

E non è neanche tanto saggio spaccare tutto perché così poi si aggiusta.

Per concludere questo inizio settimana vi saluto con un pregevole speech di Jaime Caruana che, per chi non lo sapesse, è il direttore generale della BIS, luogo ameno e svizzero ove fra le altre cose si ragiona di cose economiche. E che dice Caruana?

bis-caruana

Traduco: dormite preoccupati.

A domani.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...