Cartolina: La socializzazione delle perdite


Nell’abbracciarsi quasi erotico col quale la curva in rialzo del debito dei governi incontra quella al ribasso del settore finanziario si raffigura il significato della gigantesca socializzazione pubblica delle perdite private che si è consumata in questi anni. Solo la cattiva coscienza di chi pensa le banche nemiche del popolo può alimentare la narrazione secondo la quale questo passo è stata una disgrazia, mentre lo sarebbe stata il non farlo. Usare i soldi di tutti per salvare i soldi di tutti: di questo si è trattato, e faremmo bene ad accettarlo. Anche perché diverso e più profondo è il danno che la socializzazione delle perdite genera in una società, ragion per cui dovremmo sempre evitare di farvi ricorso. Questi eventi, difatti, diffondono come una peste il senso del fallimento, da cui si originano lo sconforto e la paura. Poiché tutti perdiamo, nessuno crede più di poter vincere. E non basta una ulteriore iniezione di denaro di tutti – come ci vogliono far credere – per far tornare a tutti la voglia di far denaro. Serve altro. Nessuno sa cosa sia. Forse il tempo.

Annunci

  1. altor (@OccupyCoscienza)

    Una “giustificazione ” piú mistica che scientifica che non considera le cause storiche che cambiarono il “sistema monetario” che portarono a vari complotti tra WallSt. e la Fed Bank sotto il controllo dell’ormai sputtanato Al Greenspan e sotto la direzione compromessa dell’amministrazione Clinton. I susseguenti governi fecero poco e di tutto per non ritornare ai vecchi “controlli” che “cautelavano” a mantenere la “divisione” tra le banche Commercial e quelle Finanziarie che ancora continuano a dissanguare tutti tranne l’ 1% creando e accumulando $$$ per loro dal “Buco Nero” che influisce negativamente sul 99% tranne che loro, per ora.
    Fino a quando non si riconoscerá l’influenza deleteria del “Deep State” americano e della “Cabala” internazionale che detta di tutto a tutti dentro e fuori dell’Impero che soggioga “l’insieme” Militaristico, Finanziario e Sociale di questo mondo “Colluso e Corrotto” con “exploits” degni soltanto di Las Vegas, rimarremo ció che siamo da sempre stati, i loro “sudditi” che, come gli schiavi dentro le case, si consideravano superiori a quelli che lavoravano nelle campagne … “Nessuno é piú schiavo di coloro i quali, inconsapevolmente, credono di essere liberi” – Goethe.

    Mi piace

      • altor (@OccupyCoscienza)

        …piú che “filosofia” la Cartolina fa “metafisica”. La “storia” é piú “scientifica” del “misticismo”.
        La narrativa, piú che la “visione”, differisce perché la Politica e le Idiologie sono prodotti “filosofici” che attingono a pseudo-scienze…”E questo é il bello” che rende il tutto piú “brutto” nell’economia moderna che aderisce di piú a vari scholasticismi che ai fatti forniti da studi scientifici che lei spesso evidenzia e ribadisce senza tregua.
        La ringrazio per la sua “posata” risposta ad un mio spontaneo commento che cercava di scorrere come un fiume in un oceano nel quale spesso io naufrago per sprofondare senza affogare. :))

        Graze per farmi nuotare nella sua piscina … per me, mare! (So che le piacciono le metafore) Ciao!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...