Cronicario. L’ultimo ponte di primavera


Proverbio del 15 maggio L’umiltà conduce alla grandezza

Numero del giorno: 25,8 Calo % fatturato industriale a marzo in Italia su base annua

Questa è una storia triste. La storia di una dipartita prematura che fa strame di tante speranze, inutilmente coltivate nel tempo oscuro della quarantena. Una storia senza lieto fine.

Il giovane virgulto, ormai trapassato, era l’ultimo a resistere alla terribile malattia che in questo disgraziatissimo 2020 ha fatto strage di tanti come lui che nutrivano belle speranze nella forma di esodi più o meno intelligenti, spese spensierate, dissipazioni enogastronomiche e persino – udite udite – sollazzevoli. Sapete tutti della terribile circostanza di cui sto parlando: la Pontemia!

Il coronacoso ha fatto strage di ponti trovando sostegno e complicità nel nostro beneamato governo che oggi ha superato qualsiasi forma di perfidia facendo trapelare che dal 3 giugno sarà possibile viaggiare fra le regioni. Dal 3 giugno capite?

L’assassinio scientifico dell’ultimo ponte di primavera lascia attoniti gli spettatori, che già scaldavano i portabagagli. E siccome il 15 agosto è sabato, c’è rimasto solo l’8 dicembre, che è martedì, a tenere alta la bandiera.

Noi facciamo piani. La Pontemia ride.

Buon week end.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.